Bontà di bufala.

Da oggi, grazie a Mozzarellapp, potrete ordinare e ricevere comodamente a casa entro 24 ore questo fantastico prodotto alimentare, la vera mozzarella di bufala.

Mozzarellapp, mozzarella di bufala

Mozzarella di bufala

al kg: 14,90
Mozzarellapp, trecce

Treccia e nodini

al kg: 14,90
Mozzarellapp, bocconcini

Bocconcini

al kg: 14,90
Mozzarellapp, burratina

Burratina

al kg: 17,00
Mozzarellapp, provola affumicata

Mozzarella affumicata

al kg: 16,90
Mozzarellapp, primo sale

Primo sale

al kg: 15,00
Mozzarellapp, ricotta

Ricotta

al kg: 5,00
Mozzarellapp, caciocavallo

Cacio cavallo affumicato

al kg: 16,00

Esame visivo:
Osservare il colore della Mozzarella avendo a disposizione una fonte luminosa: questo risulterà di un bianco perlaceo, porcellanato.

Superficie: liscia e lucente – Crosta: sottilissima (meno di un millimetro).

La pellicola superficiale che a mo’ di buccia difende la pasta sottostante deve allontanarsi con un distacco abbastanza netto.

Forma globosa; struttura a foglie sottili sovrapposte, che tendono a scomparire negli strati immediatamente sotto il primo.

Sulla superficie sono più o meno appariscenti dei rilievi, che stanno ad indicare il punto di distacco manuale della mozzarella dalla massa di pasta.

Aspetto della pasta: tagliandola con un coltello dalla lama liscia osservare la compattezza o l’eventuale leggera slegatura, dovuta alla tecnica di filatura.

Al taglio lascia scolare un’pò di sierosità biancastra, dal profumo di fermenti lattici. Inoltre è bene osservare se la pellicola esterna ha un distacco netto.

Esame gustativo:
Le caratteristiche di consistenza vengono percepite durante la masticazione. In questo caso bisogna prestare attenzione all’elasticità e alla durezza della pasta. La consistenza è leggermente elastica nelle prime 8 – 10 ore dopo la produzione, successivamente più fondente.

L’elasticità: è la densità persistente durante la masticazione. Viene valutata ponendo il campione in bocca, muovendolo con la lingua contro il palato e misurando il tempo richiesto per rendere la Mozzarella atta alla deglutizione. Maggiore è il tempo richiesto, maggiore l’elasticità.

Flavour: è il risultato dell’interazione della sensazione gustativa con la percezione olfattiva per via retronasale. In generale le caratteristiche di flavour sono le stesse di quelle olfattive, ampliate grazie ad una superficie di assorbimento maggiore. La caratteristica principale della mozzarella è la freschezza, quindi si debbono privilegiare le note odorifere e aromatiche legate al latte e alla sua coagulazione. I profumi sono più intensi trattandosi di latte di bufala: il leggero acidulo, la panna, il muschiato.

Il gusto: è il risultato di sensazioni che si avvertono sulla lingua. Il dolce viene percepito sulla punta della lingua, il salato lateralmente, l’acido in fondo. Si mette in bocca un pezzo di Mozzarella e, iniziando la masticazione, si cerca di individuarne i gusti ricorrenti.

Va ricordato che la Mozzarella di Bufala Campana è un alimento con un “tempo di vita” limitato e possiede odori, sapori e sostanze aromatiche in continua evoluzione, che è difficile descrivere.
Resta il fatto che il suo sapore è inconfondibile.